È ORA DISPONIBILE LA NUOVA APP
INVESTOR RELATIONS DI MONCLER

Il Gruppo Moncler considera molto importante mantenere una relazione costante e solida con tutti i propri stakeholder. Un rapporto basato sul dialogo continuo e sul coinvolgimento attivo è espressione della responsabilità che il Gruppo ha nei confronti del contesto sociale con cui interagisce.

Gli stakeholder rappresentano un’ampia gamma di interessi diversi: stabilire e mantenere relazioni stabili e durature è un elemento cruciale per una creazione di valore condiviso e di lungo periodo.

Attraverso la comprensione delle specifiche necessità e priorità, Moncler e Stone Island possono gestire anticipatamente l’insorgere di potenziali criticità e perfezionare le proprie azioni in risposta agli interessi degli stakeholder. Identificare in modo puntuale i propri stakeholder e organizzare i canali più efficaci, monitorando costantemente aspettative, bisogni e opinioni, costituiscono il punto di partenza per impostare un efficace processo di engagement.

 

Il Gruppo, attraverso funzioni dedicate, persegue un approccio proattivo nei confronti della pluralità di interlocutori con cui costantemente si rapporta nel mondo, promuovendo il dialogo costante e recependone le esigenze. Entrambi i Marchi sono consapevoli, infatti, che questi momenti di confronto costituiscano occasioni reciproche di crescita e arricchimento. Nel corso degli ultimi anni, l’impegno del Gruppo è volto a ridisegnare nuovi modi di dialogare per interagire con la propria community con un approccio sempre più digital native.

La tabella seguente, che illustra la mappa degli stakeholder inclusiva delle relative aspettative, è aggiornata periodicamente tramite indagini interne con le strutture aziendali deputate alla gestione quotidiana dei rapporti con le specifiche categorie.

STAKEHOLDER

STRUMENTI E CANALI DI INTERAZIONE

ASPETTATIVE DEGLI STAKEHOLDER

BLOCCO 1

STAKEHOLDER

Dipendenti

STRUMENTI E CANALI DI INTERAZIONE

Analisi di clima interno, MONVoice

 

Dialogo costante con la Direzione Risorse Umane

 

Incontri annuali per confrontarsi sul percorso di crescita, per definire gli obiettivi individuali e per discutere la valutazione della performance

 

Incontri con la popolazione aziendale per la condivisione dei risultati e degli obiettivi futuri aziendali

 

Incontri per sensibilizzare e informare su tematiche legate alla salute e al benessere

 

Incontri di formazione e corsi in modalità digitale, Make

 

Intranet aziendale

 

MONCamp

 

Social media aziendali, #monclertogether

 

Programmi di inserimento per nuovi assunti

 

Programmi di volontariato

ASPETTATIVE DEGLI STAKEHOLDER

Informazione su strategie e risultati del Gruppo

 

Gestione responsabile del business

 

Chiarezza di obiettivi e sistema premiante

 

Formazione e sviluppo professionale

 

Ambiente di lavoro stimolante e sicuro

 

Pari opportunità. Diversità e inclusione

 

Coinvolgimento nella vita aziendale

 

Promozione del benessere, della salute e della sicurezza

BLOCCO 2

STAKEHOLDER

Organizzazioni sindacali,

rappresentanti dei lavoratori

STRUMENTI E CANALI DI INTERAZIONE

Incontri con le rappresentanze sindacali

ASPETTATIVE DEGLI STAKEHOLDER

Gestione responsabile del business

 

Attività di coinvolgimento e informazione tempestiva in merito a tematiche rilevanti per la popolazione aziendale

 

Aggiornamento sull’avanzamento della formazione svolta in Azienda

BLOCCO 3

STAKEHOLDER

Cliente finale

STRUMENTI E CANALI DI INTERAZIONE

Rapporto diretto e continuativo con il personale di vendita

 

Servizio di Client Service

 

Interazioni tramite telefono, posta, e-mail, social media

 

Definizione di iniziative ed esperienze personalizzate

 

Ricerche di mercato e focus group

 

Raccolta sistematica dei feedback del cliente (VIBE)

ASPETTATIVE DEGLI STAKEHOLDER

Qualità, sicurezza e durabilità del prodotto

 

Prodotti realizzati rispettando l’ambiente, le persone e gli animali

 

Stile, unicità, innovazione e completezza dell’offerta

 

Elevato livello di servizio durante e post vendita

 

Personale di vendita competente, professionale ed empatico

 

Esperienze di acquisto ed interazione personalizzate

BLOCCO 4

STAKEHOLDER

Clienti wholesale

STRUMENTI E CANALI DI INTERAZIONE

Incontri di formazione

 

Dialogo continuativo via telefono o e-mail

 

Visite presso i negozi

 

Testimonianze presso le università

ASPETTATIVE DEGLI STAKEHOLDER

Qualità e innovazione dei prodotti

 

Sicurezza e trasparenza relativamente agli aspetti ambientali, sociali e al benessere animale lungo l’intero sistema di approvvigionamento

 

Reputazione del marchio

BLOCCO 5

STAKEHOLDER

Fornitori,

partner commerciali

STRUMENTI E CANALI DI INTERAZIONE

Rapporti quotidiani

 

Incontri istituzionali

 

Definizione e condivisione di standard

 

Training stagionali e annuali

 

Portale dedicato

ASPETTATIVE DEGLI STAKEHOLDER

Continuità della fornitura

 

Rispetto delle condizioni contrattuali

 

Coinvolgimento nella definizione di standard relativi alla fornitura, inclusi criteri socio-ambientali, e tempestività nella comunicazione dei nuovi requisiti richiesti

 

Rapporto di collaborazione e supporto nella gestione delle eventuali problematiche produttive

BLOCCO 6

STAKEHOLDER

Comunità locali

STRUMENTI E CANALI DI INTERAZIONE

Incontri con rappresentanti delle associazioni, delle organizzazioni e della comunità locale

 

Definizione di interventi o progetti gestiti direttamente o in collaborazione

ASPETTATIVE DEGLI STAKEHOLDER

Sostegno o finanziamento di iniziative

 

Supporto ad attività di sensibilizzazione

BLOCCO 7

STAKEHOLDER

Investitori e analisti

(tradizionali e di sostenibilità)

STRUMENTI E CANALI DI INTERAZIONE

Assemblea degli Azionisti

 

Conference-call o incontri periodici a seguito di comunicazioni rilevanti

 

Comunicazioni e informazioni price-sensitive

 

Seminari, conferenze di settore, roadshow e incontri

 

Dialogo quotidiano (incontri, telefono, e-mail)

 

Sito web istituzionale

 

App dedicata agli investitori

 

Compilazione di questionari finalizzati alla valutazione della performance di sostenibilità

ASPETTATIVE DEGLI STAKEHOLDER

Consolidamento e rafforzamento della conoscenza del Gruppo e del suo modello di business

 

Creazione di valore (ritorno sugli investimenti, sostenibilità del business)

 

Gestione trasparente e responsabile

 

Tempestività e disponibilità al dialogo

 

Adeguata gestione dei rischi inclusi quelli socio-ambientali

BLOCCO 8

STAKEHOLDER

Media

STRUMENTI E CANALI DI INTERAZIONE

Press day

 

Interviste con i vertici aziendali

 

Conferenze Stampa

 

Media plan

 

Dialogo costante

 

Sfilate/eventi

 

Incontri ed appuntamenti ad hoc

 

Sito web istituzionale

ASPETTATIVE DEGLI STAKEHOLDER

Disponibilità, tempestività e accuratezza delle informazioni

 

Informazioni sulle tendenze delle stagioni successive

BLOCCO 9

STAKEHOLDER

Enti locali, pubblica amministrazione,
enti regolatori, Associazioni di categoria
e Organizzazioni Non Governative

STRUMENTI E CANALI DI INTERAZIONE

Incontri ad hoc

 

Partecipazione a gruppi di lavoro

 

Definizione e sviluppo di progetti comuni

ASPETTATIVE DEGLI STAKEHOLDER

Partecipazione a progetti di pubblica utilità

 

Inclusione di aspetti ambientali, sociali e di animal welfare nelle strategie aziendali e nel sistema di approvvigionamento

 

Comunicazione degli obiettivi aziendali con riferimento ad aspetti ambientali, sociali e di animal welfare

 

Partecipazione attiva ai tavoli di discussione

 

Utilizzo efficiente delle materie prime

 

Elementi di sostenibilità nei nuovi punti vendita

Relazioni con enti, istituzioni e associazioni

Il Gruppo Moncler crede nel dialogo e nella partecipazione e aderisce a molteplici organizzazioni, associazioni e tavoli di discussione sia a livello nazionale sia internazionale con un contributo di circa 480.000 Euro. Diversi sono gli ambiti di intervento: dalla promozione della moda italiana e delle sue performance di sostenibilità, alla lotta alla contraffazione, alla tutela del marchio, alla promozione del talento delle donne, al sostegno dell’innovazione fino al supporto nella definizione di modifiche di normative nazionali e internazionali.
Di seguito si riportano le principali associazioni a cui partecipa il Gruppo:
AIR (Associazione Italiana Investor Relations): associazione senza fini di lucro che ha l’obiettivo di promuovere la figura professionale dell’Investor Relation Officer e la qualità della comunicazione finanziaria tra le società e la comunità finanziaria.
Anti-Counterfeiting Group (ACG): associazione senza scopo di lucro, il cui fine è la tutela del consumatore dalla contraffazione attraverso l’agevolazione di programmi di formazione e la costituzione di un ambiente collaborativo tra società e le principali autorità locali (circa 3.400 Euro).
Assonime: associazione delle società italiane per azioni che opera per il miglioramento della legislazione industriale, commerciale, amministrativa e tributaria in Italia con particolare riguardo alla disciplina delle società, realizza studi e pubblicazioni e rappresenta il punto di vista delle imprese presso le istituzioni italiane, europee ed internazionali.
Camera Nazionale della Moda Italiana: associazione il cui fine è la promozione, il coordinamento del settore della moda italiana e la formazione dei giovani stilisti italiani.
Club 231: iniziativa promossa per promuovere il confronto sulle novità legislative in materia del D.Lgs. 231/2001, favorendo lo scambio di conoscenze e competenze maturate sia in ambito aziendale sia in ambito giurisprudenziale e dottrinale.
Fondazione Altagamma: fondazione che riunisce le imprese dell’alta industria culturale e creativa italiana, riconosciute come autentiche ambasciatrici dello stile italiano nel mondo. La sua missione è contribuire alla loro crescita e competitività.

INDICAM: istituto di Centromarca per la lotta alla contraffazione, attivo su diversi fronti tra cui la diffusione di una cultura anticontraffazione fra gli operatori, le pubbliche autorità e il grande pubblico; il miglioramento delle disposizioni legislative anticontraffazione; operazioni collettive di investigazione fra i propri associati in cooperazione con le autorità diplomatiche italiane per la protezione dei marchi all’estero (5.800 Euro).
PREVILINE ASSISTANCE (Cassa Interaziendale di Assistenza per le Aziende clienti del Gruppo ASS. GENERALI S.p.A.): associazione nazionale a disposizione delle aziende, che opera per perseguire finalità esclusivamente assistenziali a favore dei propri iscritti, attraverso l’erogazione di prestazioni sia in forma mutualistica che assicurativa, mediante la sottoscrizione di convenzioni con compagnie assicurative.
SNB-REACT (Coöperatieve Vereniging SNB-REACT): associazione senza fini di lucro che promuove azioni contro la contraffazione.
UNI – Ente Nazionale Italiano di Unificazione: associazione privata senza scopo di lucro che elabora e pubblica norme tecniche volontarie in tutti i settori industriali, commerciali e del terziario. Sono soci UNI le imprese, i professionisti, le associazioni, gli enti pubblici, i centri di ricerca, gli istituti scolastici e accademici, le rappresentanze dei consumatori e dei lavoratori, il terzo settore e le organizzazioni non governative, che insieme costituiscono una piattaforma multi-stakeholder di confronto tecnico unica a livello nazionale. L’associazione rappresenta l’Italia presso le organizzazioni di normazione europea (CEN) e mondiale (ISO) promuovendo l’armonizzazione delle norme e sostenendo e valorizzando le peculiarità del made in Italy.
Union des Fabricants (Unifab): associazione francese attiva nella difesa dei diritti di proprietà intellettuale. L’associazione, presente anche a Tokyo e Pechino, supporta gli associati nella lotta alla contraffazione in Asia e nella gestione dei rapporti con le autorità locali.
Unione degli industriali della provincia di Padova: associazione nazionale che ha lo scopo di migliorare la competitività del sistema produttivo locale, attraverso la realizzazione di infrastrutture, la promozione del trasferimento di conoscenza e di una cultura del lavoro moderna,

di un forte spirito d’iniziativa individuale e collettivo, dell’innovazione e della ricerca applicata.
Valore D: associazione italiana di cui fanno parte grandi realtà aziendali impegnate nel sostegno e nella promozione della leadership e del talento femminile quale contributo di valore alla crescita delle imprese (6.000 Euro).
Grazie alla partecipazione alle associazioni sopra elencate e ad altre, il Gruppo si impegna a supportare diversi temi rilevanti per il business e per il settore di appartenenza, tra cui, ad esempio, l’adesione con un contributo di circa 80.000 Euro ad associazioni impegnate in tematiche industriali e produttive del mondo della moda e con un contributo di circa 267.000 Euro ad associazioni impegnate in tematiche ESG (Environmental Social Governance).
Inoltre, dal 2019, Moncler è parte del The Fashion Pact, una coalizione di aziende globali leader del settore della moda e tessile, che insieme a fornitori e distributori, si impegna a raggiungere obiettivi condivisi e focalizzati su tre aree principali: contrastare il riscaldamento globale, ripristinare la biodiversità e proteggere gli oceani. All’interno del The Fashion Pact, Moncler è presente sia nello Steering Committee, un comitato composto da alcuni CEO di brand membri, volto a mantenere aperto un dialogo tra i dirigenti aziendali e condividere apertamente idee, linee guida e progressi, sia nell’Operations Committee, l’organo che definisce le azioni, gruppi di lavoro e le attività di sensibilizzazione da implementare per raggiungere le priorità definite dallo Steering Committee.
Relativamente ai rapporti del Gruppo Moncler con partiti politici e loro rappresentanti, essi sono improntati ai più elevati princìpi di trasparenza ed eticità, come enunciato nei Codici Etici di entrambi i Marchi.
Nel 2021 il Gruppo Moncler non ha erogato contributi a partiti politici, ad attività di lobbying o a qualsiasi altra attività al di fuori di quelle con scopi associativi. L’impegno politico prestato dai dipendenti del Gruppo, così come l’erogazione di contributi da parte degli stessi, sono da intendersi a titolo personale e del tutto volontario.

Il Gruppo Moncler, in qualità di Gruppo multinazionale impegnato nella sostenibilità, vuole dare il suo contributo per il raggiungimento degli obiettivi pubblicati nell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile e sottoscritti dai 193 Stati membri delle Nazioni Unite. Gli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals – SDG) definiscono le priorità per contribuire allo sviluppo globale, promuovere il benessere umano e proteggere l’ambiente.

Gli SDG richiedono un’azione congiunta a livello mondiale tra Governi, imprese e società e hanno l’intento di mobilitare tutti gli sforzi attorno a un insieme comune di obiettivi da raggiungere entro il 2030.
Dei 17 macro obiettivi descritti dagli SDG (come ad esempio, porre fine alla povertà, lottare contro l’ineguaglianza, affrontare i cambiamenti climatici),

il Gruppo direttamente o attraverso organizzazioni con cui collabora contribuisce a 11 di loro.
Gli obiettivi relativi agli SDG sono chiaramente indicati nel Piano di Sostenibilità.

Il Gruppo Moncler considera le collaborazioni e le esperienze diverse un valore fondamentale per il raggiungimento di obiettivi comuni, non solo in ambito creativo, ma anche per uno sviluppo responsabile e sostenibile. Dal 2019, Moncler è parte del The Fashion Pact, una coalizione di aziende globali leader del settore della moda e tessile, che insieme a fornitori e distributori,

si impegna a raggiungere obiettivi condivisi e focalizzati su tre aree principali: contrastare il riscaldamento globale, ripristinare la biodiversità e proteggere gli oceani. All’interno del The Fashion Pact, Moncler è presente sia nello Steering Committee, un comitato composto da alcuni CEO di brand membri, volto a mantenere aperto un dialogo tra i dirigenti aziendali e

condividere apertamente idee, linee guida e progressi, sia nell’Operations Committee, l’organo che definisce le azioni, gruppi di lavoro e le attività di sensibilizzazione da implementare per raggiungere le priorità definite dallo Steering Committee.