È ORA DISPONIBILE LA NUOVA APP
INVESTOR RELATIONS DI MONCLER

UTILIZZO DELLE MATERIE PRIME

Le materie prime principalmente utilizzate da Moncler sono: tessuti, filati e piuma. In questo ambito l’Azienda collabora continuamente con i propri fornitori e richiede che i processi produttivi siano strutturati in modo tale da ottimizzarne l’uso e il taglio ed evitare quindi sprechi.
Anche la carta e il cartone, impiegati per le attività di ufficio o per i packaging di prodotto, sono oggetto di particolare attenzione e di progetti di miglioramento, con riferimento alla certificazione di provenienza, alla percentuale di prodotto riciclato contenuto e, ove possibile, alla limitazione dell’utilizzo fino alla raccolta differenziata finalizzata al riciclo. È stata messa in atto un’azione di sensibilizzazione a livello mondiale circa l’opportunità di utilizzare carta proveniente da fonti responsabili, ovvero fonti che garantiscono una gestione delle foreste rispettosa dell’ambiente.
Come conseguenza di questo sforzo congiunto, nel 2017 circa il 100% di carta utilizzata negli uffici e nei negozi proveniva da fonti responsabili

(nel 2015 ammontava al 64% e nel 2016 al 98%).
Inoltre nel 2017 la totalità dei materiali logati utilizzati nel mondo sono stati realizzati con carta prodotta senza cloro elementare (Elemental Chlorine Free – ECF), proveniente da fonti responsabili e, per il 99%, da stabilimenti produttivi certificati ISO 14001 (nel 2016 erano il 93%). Per quanto riguarda il packaging, le scatole di confezionamento utilizzate per la spedizione dei prodotti venduti tramite e-commerce sono state oggetto di ridefinizione e il nuovo modello introdotto nel 2016 è composto al 100% da carta/cartone proveniente da fonti certificate e formato per oltre il 65% da materiale riciclato e sbiancato senza l’utilizzo di cloro elementare. Tali scatole sono riciclabili per oltre il 90%. Dal 2016 sono state introdotte nelle boutique Moncler le shopping bag a basso impatto ambientale, contenenti elementi in cotone, carta 100% da fonti responsabili di cui il 40% derivata da materia prima riciclata, e cartoncino di rinforzo proveniente al 100% da fonti responsabili di cui il 90% derivato da materia prima

riciclata.
Nell’ottica di sensibilizzare i dipendenti sull’impatto ambientale delle azioni quotidiane e di promuovere comportamenti virtuosi, a partire dal 2016, presso le sedi corporate italiane, sono stati installati dei codici personali da utilizzare per le operazioni di stampa dei documenti. Questa iniziativa ha come obiettivo la responsabilizzazione delle persone e la razionalizzazione del numero di documenti stampati e, conseguentemente la riduzione del consumo di toner e carta. Inoltre, in linea con lo scorso anno, in cui sono state erogate due sessioni formative di 16 ore sul tema “Carta e Stampa: certificazioni e implicazioni ambientali”, rivolte ai dipendenti delle sedi corporate di Trebaseleghe (Padova) e Milano, anche nel 2017 sono state organizzate delle attività formative sulle certificazioni della carta rivolte ai dipendenti delle sedi regionali.

7 Inclusi, a titolo di esempio, biglietti visita, buste, biglietti with compliments, blocchi riparazioni, block notes, cataloghi, cartelline, carta da lettera, schede clienti

8 Le scatole di confezionamento includono, oltre alle scatole e-commerce, anche altre tipologie quali ad esempio le scatole per i gift, per gli occhiali, per le scarpe ecc. Per quanto riguarda le nuove scatole di confezionamento utilizzate per la spedizione dei prodotti venduti tramite e-commerce sono composte al 100% da carta/cartone provenienti da fonti certificate

9 Le scatole contengono calamita, non riciclabile

CERCA MONCLERGROUP.COM: