È ORA DISPONIBILE LA NUOVA APP
INVESTOR RELATIONS DI MONCLER

I rifiuti generati dall’attività di Moncler si riferiscono principalmente a materiale da imballaggio e a scarti da ufficio e da lavorazione di tessuti. Nel 2020 l’Azienda ha recuperato o riciclato circa il 95% dei rifiuti generati in Italia e nella sede produttiva in Romania. Gli uffici e i negozi di Moncler sono provvisti di appositi contenitori per la raccolta differenziata e i dipendenti sono

sensibilizzati sull’importanza dell’applica-zione di pratiche corrette, in modo che i rifiuti possano essere avviati allo smaltimento o al riciclo/recupero. Sono raccolti in modo differenziato: carta, cartone, legno, plastica e apparecchiature informatiche.  In un’ottica di economia circolare, Moncler dialoga costantemen- te con partner e organizzazioni per studiare

soluzioni per rivalutare i rifiuti prodotti dall’Azienda, con un focus particolare sugli scarti da lavorazione dei tessuti.

In questo contesto si inserisce l’obiettivo di Moncler di raccogliere e riciclare gli scarti di lavorazione del nylon, uno dei principali tessuti utilizzati nel processo produttivo.

NOTE

10 I dati si riferiscono al perimetro uffici e sede logistica in Italia e sede produttiva in Romania. Non includono i rifiuti gestiti direttamente dalle aziende municipalizzate locali.

11 La voce include altre tipologie di smaltimento tra cui la discarica.

CERCA MONCLERGROUP.COM: