STORIA
1952
LE ORIGINI

Le origini del nome sono racchiuse nelle sue radici: Moncler è infatti l’abbreviazione di Monestier-de-Clermont, villaggio di montagna vicino a Grenoble. Qui René Ramillon e Andrè Vincent fondano nel 1952 l’azienda che darà vita al celebre piumino. 

All’inizio Moncler produce sacchi a pelo imbottiti, un unico modello di mantella foderata con cappuccio e delle tende con struttura telescopica e copertura esterna. Sono questi articoli robusti e funzionali ad incontrare subito il favore del pubblico, mentre si afferma il nuovo fenomeno sociale delle vacanze in montagna.

STORIA
1954
LE SPEDIZIONI

I primi piumini vengono ideati per proteggere dal freddo gli operai che li indossano sopra la tuta da lavoro nel piccolo stabilimento di montagna. A notarli e a intuirne le potenzialità sarà l’alpinista francese Lionel Terray. Nasce così la linea specialistica ‘Moncler pour Lionel Terray’: piumini, salopette, guanti, sacchi a pelo ad alta resistenza e protezione per i climi più estremi. 

Tutti i nuovi articoli vengono messi alla prova nel corso di varie spedizioni e progressivamente perfezionati. Lo stesso anno, i piumini Moncler vengono scelti per equipaggiare la spedizione italiana sul K2 (8.611 metri), culminata nella conquista della seconda vetta più alta del mondo da parte di Achille Compagnoni e Lino Lacedelli.

STORIA
1955
LE SPEDIZIONI: MAKALU

I piumini Moncler sono in dotazione alla spedizione francese che raggiunge la cima del Makalù (8.470 metri).

STORIA
1964
LE SPEDIZIONI: ALASKA

Moncler è fornitore ufficiale delle spedizioni in Alaska organizzate da Lionel Terray.

STORIA
1968
LE SPONSORIZZAZIONI

In occasione dei Giochi Olimpici Invernali di Grenoble, una piattaforma mediatica a livello mondiale grazie alla diffusione televisiva, Moncler diventa fornitore ufficiale della squadra francese di sci alpino. 

STORIA
1980
CITY ICON

Questo è il periodo in cui Moncler, con le sue originali impunture e il suo effetto ‘verniciato’ declinato in colori abbaglianti, fa finalmente il suo ingresso in città. La stilista Chantal Thomass, negli ‘80 fra le personalità creative più cool sulla scena parigina, collaborerà con l’azienda fino al 1989, rivisitando il look del piumino classico. La designer sostituisce le cerniere con i bottoni e introduce bordi in pelliccia, il satin e i tessuti reversibili.

STORIA
2003
L'ACQUISIZIONE

Il brand viene acquisito dall’imprenditore italiano Remo Ruffini, attuale Presidente e Amministratore Delegato, cui si deve la strategia del piumino globale. Lavorando su vestibilità, ricerca estetica, sperimentalismo e materiali, lo spirito universale di Moncler si esplicita sempre di più, accanto alla varietà dei suoi utilizzi in ogni momento, sempre con la massima attenzione alla qualità. Ogni capo viene rigorosamente prodotto in Europa.

STORIA
2006
MONCLER GAMME ROUGE

L’universo Moncler si arricchisce ulteriormente con il lancio della collezione Haute Couture Moncler Gamme Rouge. Una frontiera di eleganza e sofisticazione al femminile disegnata dapprima da Alessandra Facchinetti e poi, fino ad oggi, da Giambattista Valli.

STORIA
2009
MONCLER GAMME BLEU

Viene presentata Moncler Gamme Blue, la collezione maschile che unisce la sensibilità sartoriale dello stilista americano Thom Browne al DNA sportivo del brand.

STORIA
2010
MONCLER GRENOBLE

Debutta a New York la collezione uomo e donna Moncler Grenoble, che per la prima volta reinterpreta gli stili del passato e rivisita l’heritage, dando un taglio contemporaneo sia all’abbigliamento da sci sia a quello per l’after-ski, oltre che ai capi dalla vocazione più urbana.

STORIA
2012
SESSANTESIMO COMPLEANNO

È tempo di celebrare. Moncler raggiunge una nuova meta, il suo sessantesimo compleanno. Sei decenni di vita e creatività, di incessante ricerca tecnologica, che festeggia a Miami, durante Art Basel ai primi di dicembre.

STORIA
2013
QUOTAZIONE IN BORSA

A Dicembre la società Moncler si quota sul Mercato Telematico Azionario (MTA), organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. di Milano, segnando il maggior successo europeo degli ultimi anni.

STORIA
2014
K2-60 YEARS LATER

Moncler fornisce l’equipaggiamento tecnico al team della spedizione “K2 – 60 Years Later”, che dopo 60 anni celebra la conquista Italiana del K2. Ai capi indossati dagli scalatori si ispira la collezione “Moncler pour Lionel Terray”.

Moncler personalizza oggi il nuovo modello Leica X ‘‘Edition Moncler’’ e Fabien Baron scatta in Groenlandia una serie di fotografie, che diventano una mostra presentata a Londra da Sotheby’s durante Frieze Art.