È ORA DISPONIBILE LA NUOVA APP
INVESTOR RELATIONS DI MONCLER

Per il Gruppo Moncler, l’analisi di materialità è uno strumento importante per identificare le priorità ambientali e sociali più rilevanti, coerentemente con la propria strategia e i propri impatti di business, individuare e gestire rischi e opportunità e definire i contenuti della Dichiarazione Consolidata Non Finanziaria secondo lo standard di rendicontazione internazionale Global Reporting Initiative (GRI).

In termini di rendicontazione di sostenibilità, sono considerati materiali, ovvero rilevanti, quegli aspetti che hanno un impatto significativo sulle performance economiche, sociali e ambientali del Gruppo e che potrebbero influenzare in modo sostanziale le valutazioni e le decisioni degli stakeholder.

Coerentemente, l’analisi di materialità tiene in considerazione non solo il punto di vista dell’organizzazione ma anche quello degli stakeholder, sulla base delle loro esigenze decisionali e prospettive al fine di comunicare, attraverso una matrice, la significatività di ogni tema in funzione del suo posizionamento rispetto agli assi.

L’analisi viene effettuata regolarmente dall’Unità di Sostenibilità, con il supporto di una società specializzata, attraverso un processo strutturato che vede coinvolto anche il management del Gruppo. Il processo di analisi di materialità si articola in tre fasi:

• l’identificazione di tutti i potenziali aspetti materiali per il Gruppo Moncler attraverso l’analisi di documentazione aziendale (Codice Etico, Relazione Finanziaria Annuale, Piano Strategico, ecc.), documenti esterni sui cambiamenti di scenario1, questionari di valutazione delle società di rating di sostenibilità, confronto con il settore di riferimento, ricerche sui media e su internet e standard/iniziative multi-stakeholder2, e il dialogo con i portatori di interesse, tra cui gli investitori

• la prioritizzazione degli aspetti da parte dei referenti delle funzioni interne di Moncler e Stone Island, che hanno valutato le singole tematiche dal lato aziendale, quali portavoce della visione del Gruppo, e, a partire dal 2021, da parte dei principali stakeholder. Inoltre, il Comitato Strategico collabora nella valutazione dei temi di sostenibilità rilevanti al fine di rivedere la prioritizzazione di temi per l’aggiornamento annuale della matrice di materialità;
• la presentazione dell’analisi al Consiglio di Amministrazione.

Nel 2021 la Matrice di Materialità è stata aggiornata in virtù dell’integrazione di Stone Island, dell’evoluzione dello scenario di riferimento, delle nuove tematiche emergenti, e delle priorità strategiche del Piano di Sostenibilità, oltre che alla luce del confronto con diversi stakeholder. Nel corso dell’anno infatti, l’aggiornamento dell’analisi di materialità ha previsto il coinvolgimento di diverse categorie di portatori di interesse, sia interni che esterni al Gruppo. In particolare, in occasione di MonCampus, il programma di formazione aziendale per giovani talenti di Moncler e Stone Island, questi ultimi sono stati coinvolti per esprimere il loro parere nel processo di valutazione e prioritizzazione degli aspetti materiali; contestualmente, con la medesima finalità i fornitori, gli investitori, i media e i clienti sia finali che del canale wholesale sono stati invitati a compilare un questionario online. Le tematiche identificate come rilevanti sono 183.

Tale aggiornamento ha portato all’inserimento di tre nuove tematiche: la tracciabilità, la gestione delle risorse idriche e le partnership per uno sviluppo sostenibile.

Il tema della tracciabilità, riveste un ruolo importante nella gestione della catena di fornitura del Gruppo Moncler per rendere trasparente l’intero ciclo di realizzazione, dall’origine dei singoli elementi che compongono i prodotti (materie prime, fibre, accessori, ecc.) fino alle fasi di produzione del capo. La gestione delle risorse idriche, invece, rappresenta un argomento di rilievo per il settore e per il Gruppo in quanto impegnato a promuovere la riduzione dei consumi di acqua diretti e/o indiretti attraverso l’utilizzo efficiente delle risorse idriche, ad analizzare le aree ad alto stress idrico all’interno della filiera e a garantire la qualità dell’acqua di scarico in tutte le fasi di lavorazione dei capi e delle relative materie prime. Il tema delle partnership per uno sviluppo sostenibile è ritenuto un pilastro della strategia di Gruppo nel creare relazioni con organizzazioni, enti e fornitori che condividono i princìpi e i valori di Moncler e di Stone Island al fine di promuovere un percorso responsabile che metta al centro il benessere delle persone e del pianeta.

A valle del processo di aggiornamento della matrice di materialità, nel 2021, tra i principali cambiamenti, si evidenzia che è aumentata la rilevanza del tema legato sia al cambiamento climatico, alla luce degli impegni del Gruppo per contribuire alla lotta al climate change attraverso lo sviluppo di iniziative di efficienza energetica e la riduzione dei gas a effetto serra nelle sedi aziendali e lungo la filiera; allo stesso modo è aumentata anche la rilevanza del tema data protection e cybersecurity, un tema che riveste un ruolo importante nella gestione del business del Gruppo.

NOTE

1 Report del World Economic Forum, il Manifesto della sostenibilità per la moda italiana, The State of Fashion 2021, report e studi del Sustainable Apparel Coalition (Higgs index), della Fondazione Ellen MacArthur e di Vogue Business.

2 Global Compact, Standard AA1000, GRI e SASB, Linee Guida dell’OCSE per le imprese multinazionali, Raccomandazioni della Task Force on Climate-related Financial Disclosures, The Fashion Pact.

3 Nell’analisi, gli aspetti legati alla governance, alla conformità normativa, alla performance economica e alla brand reputation sono considerati come prerequisiti e quindi non sono stati inclusi singolarmente all’interno del processo, ma sono comunque rendicontati nella presente Dichiarazione.