Moncler adotta un modello di business integrato e flessibile, volto a controllare direttamente le fasi di produzione a maggior valore aggiunto e che mette al centro di ogni azione e decisione la ricerca di una qualità sempre più elevata.

 

Il successo di Moncler si fonda su una brand strategy unica e coerente, che dipende anche dalla capacità di sviluppare prodotti sempre innovativi seppur fortemente “ancorati” alla storia del brand. Heritage, unicità, qualità ed innovazione sono i sostantivi usati in Moncler per definire il concetto di “lusso”.

DESIGN E SVILUPPO DEL PRODOTTO

Il cuore di Moncler, e la fonte della sua originalità, è l’“Archivio”, a cui si sono ispirate le prime collezioni del Marchio e che oggi continuano a rimanere una parte centrale ed importante delle collezioni Moncler. Tutti i prodotti ispirati all’ “Archivio” hanno sempre avuto, e continuano ad avere, il classico logo Moncler. Nel tempo l’offerta Moncler si è arrichita di collezioni no-logo e di collezioni con loghi meno visibili. Il logo infatti è da sempre parte integrante della strategia Moncler.

Negli anni le collezioni Moncler si sono arrichite anche dell’energia apportata da alcuni stilisti, sia per gli Special Projects che, soprattutto, per le Gammes.
Nel 2006 è stata lanciata Moncler Gamme Rouge, legata alla tradizione dell’haute couture ed oggi disegnata da Giambattista Valli. Nel 2009 è stata lanciata Moncler Gamme Bleu, disegnata da Thom Browne, che rappresenta un perfetto connubio tra un approccio sartoriale e l’anima più sportiva del brand.

Nel 2010 è stata creata la collezione Grenoble, ispirata ad un piccolo nucleo di prodotti da sci, per ribadire il legame tra Moncler e le sue radici.

Il team di stilisti di Moncler è suddiviso per collezione e lavora sotto la stretta supervisione di Remo Ruffini, che ne definisce le linee stilistiche e supervisiona

che le stesse siano coerentemente recepite a livello di tutte le collezioni e categorie merceologiche.

Il dipartimento stile è coadiuvato e supportato dal team merchandising e dallo sviluppo prodotto che supportano la costruzione della collezione e sviluppano le idee creative.

PRODUZIONE

I prodotti offerti da Moncler sono ideati, realizzati e distribuiti secondo le linee guida di un modello operativo caratterizzato dal controllo diretto delle fasi a maggiore valore aggiunto. Moncler gestisce direttamente la fase creativa, l’acquisto delle materie prime, lo sviluppo della prototipia, mentre si avvale principalmente di soggetti terzi indipendenti, façonisti, cui sono assegnate le fasi di taglio e confezionamento del capo.

L’acquisto delle materie prime rappresenta una delle principali aree della catena del valore. Infatti, in virtù del proprio posizionamento di mercato e dei propri

valori, Moncler attribuisce importanza alla qualità sia della piuma utilizzata nei propri capi, che deve rispettare gli standard più elevati nel settore ed essere ottenuta nel pieno rispetto del benessere animale sia dei tessuti che devono essere non solo di altissima qualità ma anche innovativi ed essere in grado di offrire caratteristiche avanzate, funzionali ed estetiche. L’acquisto dei tessuti e degli accessori del capospalla (bottoni, cerniere, ecc…) avviene in paesi in grado di soddisfare i più elevati standard qualitativi, principalmente Italia e Giappone. La piuma proviene da Europa e Asia.

Moncler produce principalmente in Paesi

dell’Europa dell’Est, che oggi garantiscono standard qualitativi tra i più elevati nel mondo per la produzione del capospalla in piuma, sui quali la Società attua una supervisione diretta, anche attraverso lo svolgimento di attività di audit volte a verificare aspetti connessi alla qualità del prodotto, alla brand protection e al rispetto delle leggi vigenti e del Codice Etico del Gruppo.

Le linee di alta gamma, Gamme Bleu e Gamme Rouge, sono invece prodotte interamente in Italia essendo capi che richiedono tecniche di produzione diverse e che si ispirano all’alta sartoria francese ed italiana.

CICLO PRODUTTIVO
SVILUPPO COLLEZIONE
ACQUISTO
MATERIE PRIME
PRODUZIONE
CONTROLLO QUALITÀ
SPEDIZIONE